Crea sito
CantoAmbrosiano - Risorse musicali sparse per la liturgia ambrosiana
Mistero dell'Incarnazione Mistero della Pasqua Mistero della Pentecoste B.V. Maria e Santi Ordinario
I domenica di Avvento
Natale
Ottava del Natale
nella circoncisione del Signore

1 gennaio
Epifania

Natale

Litugia Vigiliare VespertinaMessa nella notteMessa nel giornoCanti vari
Liturgia Vigiliare Vespertina
Lucernario: Preparerò per il mio consacrato *
Inno: Pastore tu sei d'Israele

(n. 7 su fascicolo "Inni per la liturgia ambrosiana delle ore" - Eurarte)

Responsorio: Riluce il tuo presepe *
Riluce il tuo presepe, Signore;
la notte spira una luce nuova.
Nella tua nascita verginale,
o Redentore degli uomini, vieni!


Non per concorso d’uomo,
ma per l’azione arcana dello Spirito,
nella tua nascita verginale,
o Redentore degli uomini, vieni!
Salmello I: Tuoi sono i cieli *
Salmello II: Un bambino è nato per noi *
Salmello III: Discende dal cielo *
Salmello IV: Ti prego, Signore *
Al Vangelo Alleluia. O tu che sei pastore * Alleluia. O tu, che sei pastore d’Israele, ascolta,
tu che guidi Giuseppe come un gregge.
Dopo il Vangelo Gioisci, figlia di Sion Gioisci, figlia di Sion, esulta Israele,
rallegrati con tutto il cuore, figlia di Gerusalemme.
Il Signore ha revocato la tua condanna,
ha disperso il tuo nemico.
Re di Israele è il Signore in mezzo a te,
tu non vedrai più la sventura.
Allo spezzare del pane Vedemmo la gloria di Dio Vedemmo la gloria di Dio, gloria dell'Unigenito,
perché il Verbo si fece carne
e venne ad abitare in mezzo a noi.
E dalla sua pienezza abbiamo tutti ricevuto grazia.
Alla Comunione Una donna ha concepito Una donna ha concepito il Verbo di Dio
e vergine rimase;
una vergine ha generato il Re di tutti i re
Magnificat Questa sera saprete * Questa sera saprete che il Signore verrà,
e domani vedrete la gloria di Dio

* Elaborazione di Luciano Migliavacca sul fascicolo "Vigilie del Natale e della Epifania", Arcidiocesi di Milano

Messa nella notte
All'ingresso: Si allieti la terra assetata
Laetare nunc sterilis  (accompagnamento)

oppure:

(Migliavacca: Laetare nunc sterilis, a 2 v.)

Si allieti la terra assetata
ed esulti il deserto;
rallegratevi, o rive del Giordano,
perché il Signore viene e ci riscatterà.

Laetare nunc, sterilis, quae sitiebas,
et exultet deserta :
et gaudete, solitudines Jordanis :
quia Dominus noster venit,
et redemit nos.

Sallenda: Veni Domine et noli tardare
(accompagnamento)
Veni Domine et noli tardare,
miserere nobis positis in seculi finem.
Salmo resp.: Oggi la luce risplende su di noi

R. Oggi la luce risplende su di noi.

  1. R. Voglio annunciare il decreto del Signore.
    Egli mi ha detto: «Tu sei mio figlio, io oggi ti ho generato.
    Chiedimi e ti darò in eredità le genti
    e in tuo dominio le terre più lontane». R.
  2. E ora siate saggi, o sovrani,
    lasciatevi correggere, o giudici della terra;
    servite il Signore con timore
    e rallegratevi con tremore. R.
  3. «Io stesso ho stabilito il mio sovrano
    sul Sion, mia santa montagna».
    Beato chi in lui si rifugia. R.
Al Vangelo: Alleluia. Un giorno santo è spuntato
Alleluia.
Un giorno santo è spuntato per noi:
venite tutti ad adorare il Signore;
oggi una splendida luce è discesa sulla terra.
Dopo il Vangelo: Gioite, fedeli!
Gioite, fedeli!
È venuto nel mondo il Salvatore.
Oggi un figlio mirabile è nato,
e rifulge l’onore della Vergine madre.
Offertorio: Spiritus Domini super me Spiritus Domini super me :
propter quod unxit me evangelizare pauperibus;
misit me sanare contritos corde.
Allo spezzare del pane: Esultiamo nel Signore
Esultiamo tutti nel Signore
perché il Salvatore è nato nel mondo.
Oggi per noi è discesa dal cielo
la vera pace.
Alla comunione: Ecco il Salvatore
Ecco il Salvatore
che i profeti predissero,
ecco l'Agnello e il Servo del Signore
di cui parlò Isaia;
Gabriele lo annunzia alla Vergine,
e noi lo adoriamo,
offrendo a lui tutta la nostra vita.
Messa nel giorno
All'ingresso: Oggi una luce risplende Oggi una luce risplende su noi perché è nato il Signore.
Ed è chiamato ammirabile consigliere, Dio potente,
padre di tutti i secoli, principe della pace.
Il suo regno non avrà fine.
Sallenda: Joseph conturbatus est
(accompagnamento)
Joseph conturbatus est
de utero Virginis:
verbum caro factum est
et habitavit in nobis.
Salmo resp.: Oggi è nato per noi il Salvatore

R. Oggi è nato per noi il Salvatore.

  1. Cantate al Signore, uomini di tutta la terra.
    Cantate al Signore, benedite il suo nome,
    annunciate di giorno in giorno la sua salvezza.
    In mezzo alle genti narrate la sua gloria,
    a tutti i popoli dite le sue meraviglie. R.
  2. Gioiscano i cieli, esulti la terra,
    risuoni il mare e quanto racchiude;
    sia in festa la campagna e quanto contiene,
    acclamino tutti gli alberi della foresta. R.
  3. Acclamino davanti al Signore che viene:
    sì, egli viene a giudicare la terra;
    giudicherà il mondo con giustizia
    e nella sua fedeltà i popoli. R.
Al Vangelo: Alleluia. Vi annuncio una grande gioia
Alleluia.
Vi annuncio una grande gioia:
oggi è nato per voi un Salvatore, Cristo Signore.
Prima del Vangelo: Gloria a Dio nel più alto dei cieli
Gloria in excelsis Deo
Gloria a Dio nel più alto dei cieli e sulla terra pace.
Alleluia, alleluia, alleluia.
Dopo il Vangelo: Ecco, vi annunzio una grande gioia Ecco, vi annunzio una grande gioia
che sarà di tutto il popolo:
nella città di Davide oggi è nato per voi un Salvatore.
È il Redentore del mondo, e il suo regno non avrà fine.
Offertorio: Ecce apertum est templum Ecce apertum est templum tabernaculi testimonii :
et Jerusalem nova descendit de caelo,
in qua est sedes Dei, et Agni :
et servi ejus offerunt ei munera, dicentes :
* Sanctus, Sanctus, Sanctus, Dominus Deus omnipotens,
qui erat, et qui est, et qui venturus est.

V: Et ecce sedet in medio ejus
super thronum majestatis suae Agnus :
et vox sonat ante eum, dicentes :
Vicit Leo de tribu Juda, radix David.
Et quatuor animalia requiem non habent,
dicentia sedenti super thronum.
* Sanctus ...
Allo spezzare del pane: Grande è il mistero di salvezza Grande è il mistero di salvezza:
Vergine è colei che ha generato,
e il figlio di una donna è uomo e Dio.
È il Creatore di tutte le cose,
è il Signore della sua stessa madre.
Alla comunione: Gioisci, piena di grazia Gioisci, piena di grazia, il Signore è con te.
Tu sei l’esultanza degli angeli,
sei la Vergine madre, la gioia dei profeti!
Tu, per l’annunzio dell’angelo,
generasti la gioia del mondo, il tuo Creatore e Signore.
Gioisci perché fosti degna di essere madre di Cristo.
Canti propri vari
Canti propri non ambrosiani
Sanctus - dalla Messa “In Natali Domini” - Federico Caudana
Contattaci: